Guida autonoma - PSA, nuovi test sulle autostrade francesi

4 Ruote - Lug 12,2019

Il gruppo PSA ha ottenuto nuovi risultati positivi dai test effettuati sui sistemi di guida autonoma di Livello 4. La sperimentazione fa parte del programma avviato nel 2016 con la società che gestisce le autostrade francesi e ha come scopo quello di mettere alla prova i sistemi nelle condizioni reali di guida quotidiana, come per esempio l'attraversamento di un casello di pedaggio. Le nuove prove sono state condotte sulle autostrade A10 e A11 tra Dourdan e Ablis, a sud ovest di Parigi.

La guida autonoma impegnata in nuovi contesti. Dopo aver ottenuto i primi risultati positivi nel 2017, il gruppo PSA ha proseguito i test in collaborazione con Vinci Autoroutes e ha potuto sviluppare nuove procedure di collaudo più complesse che richiedono un maggior scambio di dati tra veicoli e infrastruttura. La Peugeot 3008 utilizzata per queste prove è stata in grado di attivare la modalità autonoma e di attraversare a velocità di crociera il casello in condizioni di normale traffico, ma ha potuto passare alla guida automatizzata anche in aree con lavori in corso. I tecnici hanno messo a punto anche un sistema di Safe Stop che consente di fermare il veicolo in condizioni di sicurezza in caso di ostacoli sulla strada, maltempo o quando termina il percorso autostradale, grazie allo scambio continuo di informazioni tra il sistema di navigazione di bordo e l'infrastruttura stradale.

Categorie: 4 Ruote

Parco Valentino - Dal 2020 lascia Torino e si sposta in Lombardia

4 Ruote - Lug 11,2019

Dopo cinque edizioni di successo, il Salone dell'Auto Parco Valentino cambierà completamente aspetto nel 2020. In un comunicato ufficiale, il presidente Andrea Levy ha infatti confermato che l'edizione del prossimo anno, in programma tra il 17 e il 21 giugno, si terrà in Lombardia, ringraziando nell'occasione la Città di Torino per la collaborazione fino a oggi.

Anteprima a Milano. Gli organizzatori hanno stretto un accordo con l'Aci e verrà ripetuta la formula di successo vista a Torino, con le sfilate e gli eventi all'aperto. Tutti i dettagli sul programma e sul logo della nuova iniziativa saranno diffusi a settembre: per il momento, l'unica nota certa è quella della sfilata d'apertura, che si terrà mercoledì 10 giugno a Milano, ma non è detto che l'evento non possa toccare anche altri comuni, per esempio Monza.

Categorie: 4 Ruote

Torino - Al Mauto è in mostra "L'auto vista dalla Luna"

4 Ruote - Lug 11,2019

Chi cera se la ricorda bene, quella sera del 20 luglio 1969. Il primo sbarco delluomo sulla Luna ha segnato un anno in cui qualsiasi altro evento, o ricordo, viene dopo. E fissarlo in un fermoimmagine, a distanza di mezzo secolo, non è altrettanto semplice. Per esempio: che auto guidavamo ai tempi dellApollo 11? A queste e altre domande risponde Lauto vista dalla Luna, unesposizione, curata dal giornalista Giosuè Boetto Cohen, in scena al Museo Nazionale dellAutomobile di Torino dall11 al 22 luglio.

Sotto il segno della Luna. Uniniziativa pensata per spiegare come questa storica impresa abbia influenzato il costume e le abitudini degli italiani alla guida, oltre che un tributo d'obbligo, per un evento così importante, dal mondo dellautomobile. Un mondo che, sullo sfondo, ferveva. Il 1969, infatti, è stato anche il momento di tre vetture italiane. Nate nellanno della Luna, debuttavano lAutobianchi A112, rivale nostrana della Mini, la Fiat 128 e la 130. Il loro sbarco nella società è raccontato nella mostra da immagini, documenti dellepoca molti dei quali forniti da Quattroruote e Ruoteclassiche  e audiovisivi, tra cui alcuni spot apparsi al cinema nel 1969. 

Non vi porta sulla Luna, daccordo, però sulla terra Erano i tempi di Carosello. E, più in generale, di una comunicazione pubblicitaria in cui lauto, anche attraverso i suoi accessori, era protagonista. Esempio lampante ne è la Pirelli, allora molto attiva e creativa nella comunicazione visiva. Tanto da cogliere lo sbarco sulla Luna come spunto per promuovere il Cinturato. Allora lautomobile era anche il mezzo per scoprire il mondo, posti inconoscibili senza i raid degli esploratori al volante, protagonisti di avventure in ogni angolo del globo.

Una serata speciale. Il coraggio dei viaggi spaziali alimentava spirito diniziativa e sperimentazione, palpabile a tutti i livelli. Compreso quello delle corse automobilistiche, nelle quali, in quegli anni, si metteva a punto lalettone, affermatosi, poi vietato per problemi di ancoraggio e infine regolamentato dalla Commissione Internazionale. Costume e tecnica si intrecciano negli argomenti della mostra e nei contenuti proposti dal Mauto. Infine, è da non perdere, tra gli eventi organizzati per l'occasione, la serata del 16 luglio: dalle ore 21 a ingresso libero, ma fino a esaurimento posti è prevista la proiezione di filmati sullallunaggio e sulle auto di quel periodo.

Categorie: 4 Ruote

Vacanze sicure 2019 - La sicurezza sulle strade passa anche dai pneumatici

4 Ruote - Lug 11,2019

Torna la campagna Vacanze Sicure, che vede la Polizia Stradale, Assogomma e Federpneus insieme per sensibilizzare gli automobilisti sull'importanza delle gomme, spesso sottovalutate ma fondamentali per viaggiare in sicurezza.

Il 9% del campione controllato con gomme lisce. Tra maggio e giugno la Polizia Stradale ha effettuato oltre 10.500 controlli in Lazio, Marche, Piemonte, Puglia, Toscana, Umbria e Valle d'Aosta, raccogliendo dati allarmanti. La percentuale di automobilisti che viaggiano con pneumatici lisci varia dal 5,5 al 12,5% a seconda della regione, con una media finale prossima al 9%. Sulle vetture immatricolate da più di dieci anni il problema si è presentato in maniera molto più frequente: l'età media dei veicoli del campione verificato è di 7 anni e 11 mesi, inferiore alla media nazionale del totale immatricolato di 11 anni e 8 mesi.

Il problema delle gomme invernali. Oltre all'eccessiva usura, sono stati segnalati anche il 4,5% di casi di pneumatici non omogenei, ovvero di marca diversa sullo stesso asse o di coperture invernali ed estive su assi diversi. Il 2,7% degli automobilisti sottoposti a controllo utilizzava pneumatici non conformi al libretto, mentre il 4,4% viaggiava con coperture danneggiate. Particolarmente significativo anche il dato del 36% riguardante i veicoli ancora equipaggiati con pneumatici invernali (50%) o M+S (50%) con codici di velocità inferiori.

Categorie: 4 Ruote

Hyundai - Una Sonata a guida autonoma con Yandex

4 Ruote - Lug 11,2019

Hyundai Mobis e il motore di ricerca russo Yandex hanno avviato la fase di sperimentazione dei sistemi di guida autonoma di Livello 4 e 5 presentando un prototipo basato sulla nuova generazione della Sonata. La berlina è dotata di tutti i sistemi di sicurezza e dei sensori aggiuntivi necessari per consentire il funzionamento del veicolo. L'obiettivo finale è quello di poter creare un pacchetto chiavi in mano per la guida autonoma a livello hardware e software da poter proporre alle case costruttrici, capace di adattarsi in maniera modulare a veicoli di vario tipo.

La sperimentazione su strada a Mosca
. La Sonata sarà impegnata inizialmente in una serie di prove su percorsi chiusi al traffico per simulare le varie condizioni di guida e raccogliere dati utili per l'aggiornamento dei sistemi. La seconda fase sarà invece quella dei collaudi in situazioni reali, che avverrà sulle strade di Mosca: nel frattempo la flotta di Yandex sarà costantemente allargata con altre vetture Hyundai e Kia, con l'obiettivo di raggiungere quota 100 veicoli già entro la fine del 2019.

Categorie: 4 Ruote

Formula E - New York assegnerà i titoli della stagione 2018-2019

4 Ruote - Lug 11,2019

La Formula 1 non sarà l'unica protagonista di questo weekend di motori, perché a New York si terrà la sfida finale che incoronerà il nuovo campione di Formula E 2018/2019. Con ben otto piloti ancora matematicamente in corsa nella lotta al titolo, la doppia tappa a Brooklyn potrebbe riservare molte sorprese.

Il circuito. L'ePrix di New York si disputa sullo Brooklyn Street Circuit che misura 2,3 chilometri e il suo layout si compone di 14 curve in totale, da percorrere in senso orario. Rispetto allo scorso anno, il tracciato è stato modificato in alcuni punti e si userà una configurazione diversa, in cui quella che era la Curva 6 diventerà ora la Curva 1: una scelta voluta per fare in modo di avere partenza e arrivo situati nello stesso punto.

Otto in lotta. Seppur i piloti matematicamente in lotta siano otto, le ultime gare hanno dato un'indicazione più chiara per le potenziali sorti del campionato. Jean-Eric Vergne guida la classifica piloti con 130 punti e pare essere lanciato verso il successo finale, ma dovrà fare i conti con uno scatenato Lucas Di Grassi, fresco di rinnovo contrattuale da parte dell'Audi. Le due gare nel porto di Brooklyn saranno decisive anche per la classifica a squadre, dove la DS Techeetah è attualmente al comando, davant ad Audi e Virgin Racing.

L'ePrix di New York in tv. Complice il fuso orario, Mediaset non trasmetterà l'evento in diretta, ma farà vedere entrambe le gare con una leggera differita. Sarà invece possibile seguire le gare in diretta su Eurosport. Ecco gli orari del weekend, già convertiti al fuso orario italiano.

Sabato 13 luglio

Prove Libere 1 | dalle 13:30 su Facebook e YouTube Formula E

Prove Libere 2 | dalle 16 su Facebook e YouTube Formula E

Qualifiche | dalle 17:45 su Eurosport 1

Gara 1 | dalle 21.30 su Eurosport 1. Differita Italia 2 alle 23 e Italia 1 23.50

Sabato 14 luglio

Prove Libere 3 | dalle 15 su Facebook e YouTube

Qualifiche | dalle 17:45 in diretta su Eurosport 1 e Italia 2

Gara 2 | dalle 22 in diretta su Eurosport 1. Differita 23.15 su Italia 1 e Italia 2

Categorie: 4 Ruote

Guida autonoma - Toyota, al via i primi test su strada in Europa

4 Ruote - Lug 11,2019

La Toyota Motor Europea Motor Europe ha avviato un progetto pilota a Bruxelles per il collaudo sulle strade pubbliche delle vetture a guida autonoma. Un esemplare della Lexus LS equipaggiato con i sistemi sperimentali sarà impegnato in un programma della durata di 13 mesi che prevede l'utilizzo di un percorso predefinito per mettere alla prova l'hardware e il software della Casa giapponese. Sperimentazioni analoghe sono già state condotte in Giappone e negli Stati Uniti.

Equipaggiamenti speciali sul tetto. La Lexus utilizzata per i test è riconoscibile per le apparecchiature installate sul tetto: sono presenti sensori Lidar, radar e telecamere in grado di fornire ai sistemi di bordo tutti i dati necessari per gestire la guida. A bordo è comunque sempre presente un safety driver in grado di prendere i comandi in caso di emergenza e un operatore che supervisiona il funzionamento dell'elettronica di controllo. 

I dati confluiranno nel progetto L3Pilot. I dati raccolti durante questi test saranno condivisi anche con gli altri 34 partecipanti del progetto L3Pilot, lanciato nel 2017 a livello europeo e finanziato parzialmente dall'Unione Europea per promuovere la ricerca sulla guida autonoma.

Categorie: 4 Ruote

Gruppo FCA - A Mirafiori nasce la nuova linea per la Fiat 500 elettrica

4 Ruote - Lug 11,2019

Per iniziare la costruzione di un edificio si posa la prima pietra. Per iniziare la costruzione di una nuova linea di produzione auto, si posa un robot. Della Comau, in questo caso, visto che ci troviamo a Mirafiori, lo storico stabilimento Fiat (lazienda di robotica è parte del gruppo FCA). Questa cerimonia, dallinequivocabile valore simbolico, anche per la data scelta, l'11 luglio, 120 anniversario della nascita della Fiat, rappresenta il primo passo per lavvio della produzione della nuova 500 BEV elettrica, che inizierà nel secondo trimestre 2020. La prima auto a batteria del gruppo italo-americano nascerà su una nuova piattaforma che, successivamente, darà vita ad unintera famiglia di veicoli 100% elettrici. La nuova linea di produzione è stata pensata per supportare una capacità produttiva di 80.000 auto allanno, ma, se le vendite dovessero superare le aspettative, non avrà problemi a sfornare ancora più esemplari.

In aggiornamento

Categorie: 4 Ruote

Jeep Gladiator - In Europa nel 2020 con il V6 EcoDiesel

4 Ruote - Lug 11,2019

Presentando la versione europea del Gladiator al Jeep Camp 2019 di San Martino di Castrozza, la Jeep ne ha diffuso le prime informazioni commerciali. L'atteso ritorno del pick-up del marchio del gruppo FCA è stato già celebrato negli Stati Uniti, dove i clienti si sono contesi i primi esemplari disponibili.

260 CV e 600 Nm per il diesel europeo. In Europa il Gladiator sarà offerto nella sola versione V6 3.0 EcoDiesel da 260 CV e 600 Nm con cambio automatico a otto marce. Il sistema di trazione integrale è invece diverso in base all'allestimento: i modelli Sport e Overland offrono il 4x4 Command-Trac con ridotte e assali Dana 44 (e differenziale posteriore Trac-Lok opzionale), mentre il Rubicon adotta il 4x4 Rock-Trac con assali dotati di rapporto 4LO, barre antirollio scollegabili elettricamente e differenziale Trac-Lok. Il Gladiator può affrontare guadi di 76 cm e può trainare rimorchi fino a 2.722 kg, oltre ad avere una portata di 725 kg. Lungo cinque metri e 54 centimetri, compresi i 152 cm del cassone posteriore, il pick-up americano ha un passo di ben 349 cm.

In vendita nel 2020 inoltrato. Per il momento la Jeep non ha fornito indicazioni sui prezzi di listino, mentre è già confermata la disponibilità di oltre 110 accessori di personalizzazione realizzati appositamente dalla Mopar nel catalogo Jeep Authentic Accessories. L'avvio della commercializzazione in Europa è previsto nella seconda parte del 2020.

Categorie: 4 Ruote

Toyota - Con Denso per i semiconduttori delle auto del futuro

4 Ruote - Lug 11,2019

La Toyota continua ad ampliare la rete delle sue collaborazioni. Il costruttore giapponese ha siglato un accordo con la società di componentistica Denso per costituire una joint venture attiva nella ricerca e nello sviluppo di semiconduttori di nuova generazione destinati a veicoli connessi e autonomi.

Il via ad aprile. La joint venture, che vedrà la Denso detenere il 51% del capitale e la Toyota il restante 49%, si prevede verrà costituita nell'aprile dell'anno prossimo una volta ottenute tutte le autorizzazioni regolamentari. Sarà localizzata presso l'Advanced Research and Innovation Center della Denso nella prefettura del Giappone centrale di Aichi e avrà circa 500 dipendenti che concentreranno il loro lavoro sullo sviluppo di componenti a semiconduttori come moduli di potenza per veicoli elettrici e sensori di monitoraggio periferico per auto a guida autonoma. A spingere le due aziende giapponesi ad avviare una collaborazione del genere è il crescente utilizzo di dispositivi di controllo elettronici all'interno delle auto e la sempre maggior importanza assunta da soluzioni tecnologiche per la connessione tra veicoli e con le infrastrutture stradali e di telecomunicazione. "Inoltre - hanno spiegato in un comunicato congiunto - anche il numero dei semiconduttori all'interno di un veicolo è cresciuto e le prestazioni di tali semiconduttori sono continuamente migliorate. Per creare un futuro della mobilità che sia sicuro e sostenibile, è necessario sviluppare semiconduttori di nuova generazione che siano parte integrante delle innovazioni tecnologiche, come le auto connesse, la guida automatizzata, la mobilità condivisa e l'elettrificazione".

Rapporti di lunga data. Con la nuova joint venture le due aziende consolidano un rapporto di lunga data che recentemente ha visto ulteriori collaborazioni nel campo delle tecnologie per il futuro dell'automobile. La Denso, diventata indipendente dalla Toyota nel 1949, fornisce un'ampia gamma di pezzi per la produzione dei modelli della Casa guidata da Akio Toyoda, che a sua volta detiene una parte consistente del capitale (il 25%) dell'azienda di componentistica. L'anno scorso la Toyota ha ceduto proprio alla Denso le attività di sviluppo e produzione di componenti elettronici per migliorare l'efficienza delle attività e accelerare l'innovazione di prodotto. Inoltre le due società hanno formato un consorzio con un altro fornitore della stessa Toyota, la Aisin Seiki, per istituire a Tokyo un centro di sviluppo per la guida autonoma, il Toyota Research Institute - Advanced Development (TRI-AD). Risale invece al 2017 un'alleanza strategica tra la Toyota, la Denso e la Mazda per attività di ricerca e sviluppo nel campo delle auto elettriche.

 

Categorie: 4 Ruote

Volkswagen - Arriva il coprimozzo autolivellante

4 Ruote - Lug 11,2019

Non è una Rolls-Royce ma fa lo stesso effetto, quando si vede la ruota girare. La Volkswagen ha introdotto in Gran Bretagna i coprimozzi autolivellanti, capaci di mantenere il logo dritto e visibile anche quando i cerchi frullano. Un optional e un vezzo tipicamente riservato alle auto di lusso, che la filiale inglese della Casa tedesca renderà disponibile ai clienti che ne faranno richiesta attraverso i dealer.  

156 sterline per quattro. Il coprimozzo dinamico è compatibile con tutti i modelli dotati di cerchi di lega con borchia standard, contraddistinta dal codice-prodotto 5G0601171XQI. Semplificando, non è applicabile spiega la Volkswagen a up!, Polo, Lupo, T-Cross, Phaeton e Touareg, ma si può installare sulla maggior parte delle versioni delle altre auto di Wolfsburg. Lintero set, composto da quattro coperture, è venduto al prezzo di 156 sterline, equivalenti a circa 173 euro al tasso di cambio odierno.

Categorie: 4 Ruote

Haas F1 - Rich Energy lascia con effetto immediato

4 Ruote - Lug 11,2019

Rich Energy, sponsor principale della Haas, ha annunciato la chiusura del contratto con la squadra americana con effetto immediato a causa delle prestazioni sottotono delle ultime gare. Lo ha fatto con un tweet in cui si legge: "Oggi Rich Energy termina il contratto con il team Haas F.1 per le sue scarse performance. Vogliamo battere Red Bull Racing e trovarsi alle spalle del team Williams in Austria è inaccettabili. La politica e l'atteggiamento della F.1 non fa bene al nostro business".

Cosa c'è dietro. In realtà, le prestazioni della Haas sembrano essere soltanto un mero pretesto, perché ad avere forti problemi in questi ultimi mesi è stato proprio il marchio di questo energy drink. Già dal Canada, infatti, l'azienda ha dovuto rimuovere il suo logo dalle vetture perché viola il diritto di copyright della Whyte Bikes, marchio di proprietà della ATB. Rich Energy, proprio per quella violazione (piuttosto palese, tra laltro) è stata così costretta a pagare le spese legali e, nelle prossime udienze, saranno quantificati i danni legati alla violazione stessa. L'approssimazione delle attività di Rich Energy sul piano della comunicazione sono tuttora ben visibili in anche e, con quest'ultimo tweet, lazienda ha dato ancor più adito alle critiche che già la circondavano.

Non è ancora finita. La vicenda avrà sicuramente degli strascichi, considerando che dopo diverse ora da quell'annuncio da parte di Rich Energy non sono arrivati commenti ufficiali da parte del team, alla vigilia di quello che sarebbe stato il Gran Premio di casa per lazienda produttrice di energy drink.

Categorie: 4 Ruote

Volkswagen - Nuova Golf, le prime foto della versione GTI

4 Ruote - Lug 11,2019

Non può esserci una Golf senza una GTI e la Volkswagen lo sa bene. Dal 1976 a oggi, la sportiva compatta è un simbolo stesso del modello e anche per la ottava generazione è già pronta una soluzione adeguata e in linea con la tradizione.

Prese d'aria e scarico svelano la GTI. Le foto spia che vi mostriamo sono le prime della Golf GTI attesa nel 2020 e confermano molte informazioni già note in precedenza. Le linee della Golf 8 sono state infatti ampiamente smascherate da foto spia precedenti e dai bozzetti ufficiali e qui l'attenzione è quindi per tutti quei dettagli che distingueranno la GTI dalle altre versioni. Possiamo infatti notare un paraurti anteriore con una griglia centrale più ampia e con un motivo grafico sportivo, i profili delle prese d'aria laterali, gli splitter applicati al bordo inferiore del paraurti, le minigonne e il paraurti posteriore sagomato per far spazio al doppio terminale di scarico.

Potenza in ascesa. Tra i cordoli del Nürburgring la Golf non si risparmia e alcune immagini la mostrano impegnata in passaggi su tre ruote. Proprio gomme e cerchi di lega sono un altro indizio delle potenzialità della vettura, insieme all'assetto leggermente ribassato, mentre per ora non vediamo molto dell'impianto frenante. Il propulsore dovrebbe essere una evoluzione del 2.0 TSI attuale ed è probabile che già dal modello base la potenza sia vicina ai 250 CV. Sarà interessante capire se la Volkswagen manterrà a listino il cambio manuale per questa vettura.

Categorie: 4 Ruote

Furti d'auto - Sgominata la banda che colpiva le concessionarie

4 Ruote - Lug 11,2019

Un'operazione della Polizia stradale del Piemonte, durata sei mesi, ha portato all'arresto di otto persone ritenute i componenti di una banda dedita al furto di vetture da autosaloni, concessionarie, officine e autorimesse nelle province di Cuneo e Torino. Diversi i capi d'imputazione a carico degli arrestati, italiani e stranieri: dal furto alla ricettazione, per un valore complessivo delle auto rubate di circa 400.000 euro.

Furto con destrezza. La tecnica utilizzata dai ladri era quanto di più banale e lontano dalla tecnologia si possa pensare. I malviventi, infatti, erano soliti entrare negli esercizi commerciali fingendosi interessati all'acquisto di un'auto e, sfruttando la disattenzione degli addetti alla vendita, rubavano con destrezza le chiavi che trovavano in giro per poi fuggire a bordo delle auto. Le macchine venivano poi consegnate ad altre persone dell'organizzazione, che provvedevano a trasferirle in alcuni depositi, a Torino e Milano, dove venivano smontate per poi essere rivendute a pezzi.

Categorie: 4 Ruote

Formula 1 - Silverstone ospita il 52 GP di Gran Bretagna

4 Ruote - Lug 11,2019

Il Mondiale di Formula 1 vivrà la sua decima prova stagionale nella culla del motorsport, lì dove tutto ebbe inizio: il circuito di Silverstone. La 52 edizione del Gran Premio di Gran Bretagna è ormai alle porte: domani, team e piloti saranno già in pista per le prove libere di quello che è una gara di casa per la maggior parte delle squadre sulla griglia di partenza.

A Silverstone fino al 2024. La settimana della gara inglese si è aperta con lannuncio del rinnovo contrattuale tra gli organizzatori e Liberty Media, detentore dei diritti commerciali della F.1, per continuare a correre a Silverstone per almeno altri cinque anni. Chase Carey, presidente e ceo di Formula 1, ha voluto sottolineare come questa sia una conferma alla volontà del circus di mirare a nuovi paesi e, contemporaneamente, tenere in vita le tradizioni.

Pista completamente riasfaltata. Questanno, i 5,8 chilometri della pista di Silverstone sono stati completamente riasfaltati, rendendo la superficie ancora più omogenea e con maggiore aderenza. Le lunghe curve veloci, infatti, impongono alle vetture carichi molto elevati e la Pirelli tenendo conto anche del nuovo asfalto ha scelto di usare le mescole White Hard C1, Yellow Medium C2 e Red Soft C3. Il punto di maggior rilievo, sia per quanto riguarda lo spettacolo che per gli alti carichi, è certamente la sequenza di curve Maggots Beccketts Chapel, che i piloti affrontano al massimo. Rispetto allanno scorso, ci saranno due zone DRS anziché tre: qui comunque i sorpassi sono possibili, seppur poco agevoli.

Una lunga settimana. Sono davvero tante le iniziative che le squadre inglesi e i loro sponsor organizzano nella settimana del Gran Premio di Gran Bretagna. In casa Red Bull celebreranno unicona del cinema inglese, qual è James Bond, con una livrea speciale. Liniziativa, portata avanti insieme allAston Martin, vedrà Max Verstappen avere sul retro della sua RB15 la targa storica della Aston del 1964, usata dallagente segreto nel film Goldfinger, mentre Gasly avrà quella del 1987 usata in The Living Daylights. In casa Williams, invece, si è approfittato del GP di casa per annunciare un prolungamento dell'accordo tra la squadra e l'azienda produttrice di smartphone Rokit. Per uno sponsor che conferma, ce n'è un altro che fa le bizze: è il caso di Rich Energy, che ha annunciato di aver chiuso i rapporti con la Haas, cosa poi smentita dalla squadra qualche ora dopo, aprendo una polemica che terrà sicuramente banco a lungo.

Il GP di Gran Bretagna in tv. La gara di Silverstone sarà trasmessa in diretta sia sia da Sky Sport F1 che da TV8, in chiaro per tutti. Seguiremo, come sempre, tutte le sessioni con il nostro Speciale F.1 con cronache e classifiche live.

Venerdì 12 luglio 2019

Prove Libere 1 | dalle 11 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Prove Libere 2 | dalle 15 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Sabato 13 luglio 2019

Prove Libere 3 | dalle 12 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Qualifiche | dalle 15 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Domenica 14 luglio 2019

Gara | dalle 15:10 in diretta su Sky Sport F1 e TV8

Categorie: 4 Ruote

Bentley EXP 100 GT - Celebra i 100 anni del marchio con uno sguardo al futuro

4 Ruote - Lug 10,2019

La Bentley si è evoluta moltissimo negli ultimi anni, ma ha grandi progetti per il futuro e lo dimostra con una concept che rompe gli schemi e celebra in maniera dirompente i 100 anni del marchio. la EXP 100 GT, appena presentata nella sede di Crewe.

La Gran Turismo elettrica per il 2035. Per immaginare l'evoluzione della mobilità la Bentley ha pensato a una sportiva elettrica e autonoma che cerca nuove declinazioni del lusso, inteso sia come qualità di vita a bordo sia come design e qualità. Il contesto immaginato è quello del 2035 e per progettare la EXP i tecnici hanno iniziato dall'abitacolo per poter cucire un vestito degno dell'importante celebrazione. Le grandi portiere verticali lunghe due metri, che includono anche parte del tetto di vetro, dominano la fiancata, mentre il frontale riprende in chiave nuova l'impostazione attuale con i grandi gruppi ottici circolari e una grandissima mascherina, impreziosita da giochi di luce che creano nuove suggestioni. La coda è molto filante e conferma l'intenzione di massimizzare l'efficienza aerodinamica, creando proporzioni aggressive. Con 5,8 metri di lunghezza totale e 2,4 metri di larghezza e dimensioni sono decisamente importanti, ma la costruzione di carbonio e alluminio ha permesso di mantenere il peso entro il limite di 1.900 kg.

Due posti e l'assistente virtuale. Gli interni sono stati pensati in funzione delle nuove priorità: il guidatore può decidere di prendere i comandi retrattili o di lasciare al sistema di Livello 4 l'incombenza del controllo del veicolo e quando questo accade tutti i passeggeri devono godere di uno spazio adeguato. Per questo, sono presenti due sedili singoli sfalsati che permettono di gestire al meglio lo spazio, mentre la plancia è ridotta a elementi dalle linee morbide che si fondono con la console centrale dal taglio minimalista. Trattandosi pur sempre di una limousine inglese non può mancare la versione moderna dell'autista e maggiordomo: per questo nasce l'intelligenza artificiale Bentley Personal Assistant, che di volta in volta è coinvolta nella maggior parte delle funzionalità del veicolo.

Il lusso dei nuovi materiali ecosostenibili. I materiali rivestono un ruolo fondamentale per definire nuovi livelli di lusso e qualità. Per questo la Bentley è ricorsa agli scarti della lavorazione del riso per creare i pigmenti della vernice esterna Compass e ha scelto il legno Riverwood invecchiato 5.000 anni con particelle di rame, mentre i rivestimenti interni utilizzano cotone ricamato, lana inglese, cristallo Cumbria e pellami organici ottenuti dalla lavorazione dell'uva. L'abitacolo è molto luminoso grazie al tetto di vetro e da particolari fibre ottiche che sfruttano dei prismi per incamerare la luce.

I sedili biometrici. I sedili sono dotati di un sistema biometrico che può impostare tutte le regolazioni in base alla modalità di guida selezionata, alla temperatura e alle condizioni climatiche. Il supporto stesso che i cuscini possono offrire al corpo viene modificato in tempo reale dall'Intelligenza artificiale di bordo se la cosa viene considerata necessaria, per esempio per modellare la seduta sul corpo dell'occupante riconosciuto o per contrastare le particolari condizioni di guida. Lo stesso sistema biometrico può anche verificare la pressione sanguigna e i movimenti degli occhi per gestire sia eventuali situazioni d'emergenza che particolari feedback da offrire ai passeggeri.

Le esperienze sensoriali. Ai passeggeri viene offerta anche la possibilità di selezionare cinque diverse esperienze di bordo attraverso comandi gestuali nella zona dove sono posizionati i cristalli Cumbria. Le modalità sono denominate Enhance, Cocoon, Capture, Re-Live e Customise e modificano luce, suono, climatizzazione e fragranze per offrire un'esperienza di bordo straordinaria. Per garantire le condizioni ideali è previsto l'Air Purification System, che purifica l'aria esterna prima di immetterla nell'abitacolo controllandone costantemente i livelli di CO2. Le bocchette di areazione frontali sono fisse, mentre quelle posteriori sono verificate dall'elettronica di bordo. L'esperienza si completa anche attraverso l'infotainment, con display Oled personali per ogni passeggero, comandi virtuali sui pannelli laterali, comandi fisici di alluminio e rame e un ulteriore display centrale per la proiezione di contenuti durante le fasi di guida autonoma, con la possibilità di oscurare i vetri per la massima privacy.

700 km di autonoma e 300 km/h
. Nonostante design e finiture siano al centro dell'attenzione, c'è ancora spazio per parlare del powertrain. La Bentley immagina una vettura più leggera del 35% rispetto alla media attuale e più potente del 50%, controllata grazie all'evoluzione del torque vectoring applicato ai motori elettrici. La potenza non è nota e si parla di una coppia di 1.500 Nm: nelle intenzioni dei progettisti la EXP 100 GT sarà in grado di toccare i 100 km/h da fermo in meno di 2,5 secondi con una punta massima di 300 km/h. L'evoluzione delle batterie e le soluzioni sviluppate per migliorare l'efficienza, tra cui i pneumatici intelligenti Pirelli e l'aerodinamica attiva estesa anche ai cerchi di lega, consentiranno di raggiungere i 700 km di autonomia con appena 15 minuti di tempo per la ricarica completa.

Categorie: 4 Ruote

Rc Auto - Ania: premio medio stabile a 414 euro nel 2018

4 Ruote - Lug 10,2019

La spesa degli italiani per le polizze Rc Auto è risultata l'anno scorso sostanzialmente stabile rispetto al 2018 con un premio medio di 414 euro. quanto indicato da Maria Bianca Farina, presidente dell'Ania, durante l'assemblea annuale dell'Associazione nazionale delle imprese assicurative. 

In calo rispetto al 2012. Farina ha fatto presente, oltre alla stabilità delle polizze rispetto al 2017, anche alcuni fattori positivi per i consumatori che emergono dal confronto tra i dati dell'anno scorso e quelli del 2012. Per esempio i premi risultano in calo del 25%. Inoltre si è ridotta del 40% la distanza territoriale, da sempre oggetto di polemiche politiche e promesse elettorali, in particolare per la differenza tra Nord e Sud. Infine è diminuito, in modo anche sensibile, il divario con la media dei principali Paesi europei (Francia, Germania, Spagna e Regno Unito). La differenza tra i premi è passata nel giro di sei anni da 213 a 72 euro. 

Ancora troppe frodi. I fattori positivi rilevati dall'Ania, ha spiegato Farina, sono stati determinati dalla forte concorrenza fra le imprese, dalla crescente adozione di soluzioni telematiche come le scatole nere e dal calo delle frodi. Queste ultime rimangono, purtroppo, ancora eccessivamente diffuse. In tal senso l'associazione "ha promosso un Osservatorio che, con il sostegno dei suoi associati e grazie anche al contributo di tutte le istituzioni preposte alla prevenzione e repressione del fenomeno, dovrebbe garantire risultati tali da tradursi in benefici sensibili sui prezzi dell'intera utenza". Tuttavia, Farina ha voluto lanciare un appello alle istituzioni perché l'impegno dell'Ania sulla repressione delle frodi sia accompagnato da una "revisione organica della normativa Rc auto, oggetto fin qui di troppe e non sempre coordinate modifiche". La revisione, ha precisato il numero uno dell'associazione dovrebbe, da un lato, tornare "a valorizzare i principi fondanti della funzione svolta dalla Rc Auto (mutualità, compartecipazione al rischio, sostenibilità tecnica ed educazione ai comportamenti virtuosi) e, dall'altro", tenere "conto dei cambiamenti avvenuti e delle prospettive del sistema di mobilità", come le auto con guida assistita o autonoma, le nuove forme di utilizzo di leasing e di noleggio a lungo termine e il fenomeno dello sharing.

Categorie: 4 Ruote

Opel - Debutta in Italia con il noleggio la Grandland X Hybrid4 AWD

4 Ruote - Lug 10,2019

La Opel introduce a listino in Italia la sua prima Plug-in Hybrid. Parliamo della Grandland X Hybrid4 AWD, che eredita dalle cugine del gruppo PSA il powertrain già annunciato sulla DS 7 e sulla Citroën C5 Aircross. La vettura sarà ordinabile fino al 31 luglio con una speciale formula di noleggio a lungo termine Free2Move Lease con un canone di 389 euro al mese per 36 mesi che include una percorrenza di 15.000 km lanno, l'assicurazione con furto/incendio e kasko, la manutenzione ordinaria e straordinaria e l'assistenza stradale con vettura sostitutiva. La Hybrid4 AWD viene proposta in un unico allestimento specifico che include i cerchi di lega da 19", la verniciatura bicolore, il portellone elettrico, il sistema Keyless e tutte le dotazioni della versione ibrida.

300 CV e oltre 50 km in elettrico. Il powertrain è composto dal 1.6 turbo benzina da 200 CV con cambio automatico otto marce e da due motori elettrici capaci di erogare 80 kW aggiuntivi e posizionati sui due assi per offrire anche la trazione integrale. La suv è così in grado di erogare 300 CV totali con prestazioni brillanti, ma allo stesso tempo può percorrere fino oltre 50 km a zero emissioni grazie nel ciclo wltp alla batteria da 13,5 kWh posizionata sotto al divano posteriore e ricaricabile tramite lo sportello sulla fiancata. Di serie è previsto il cavo per la ricarica a 3,3 kW, ma è possibile anche utilizzare Wallbox da 7,4 kW per ripristinare le batterie in 1 ora e 50 minuti.

Categorie: 4 Ruote

Porsche 718 Spyder - Arrivano le personalizzazioni Exclusive Manufaktur

4 Ruote - Lug 10,2019

Il reparto Porsche Exclusive Manufaktur ha realizzato un esemplare personalizzato della 718 Spyder, ultima nata insieme alla GT4 della gamma della sportiva a motore centrale Porsche che torna a proporre una unità sei cilindri aspirata. Come già accaduto in passato, la vettura rappresenta un esempio delle opzioni praticamente illimitate offerte ai clienti per rendere unica la propria vettura.

Blu e nero con finiture esclusive. Per la Spyder è prevista una livrea blu con cerchi in lega neri impreziositi dal logo centrale colorato, inoltre i gruppi ottici sono bruniti all'anteriore e trasparenti al posteriore. Gli interni presentano invece finiture nere in pelle e Alcantara: quest'ultima riveste anche il bracciolo centrale con logo personalizzato e la corona del volante. Un ulteriore tocco esclusivo è dato dalla verniciatura della chiave in tinta con il colore della carrozzeria.

 

Categorie: 4 Ruote

Mercedes-Benz Classe B - Più tecnologia con la Sport Extra

4 Ruote - Lug 10,2019

La Mercedes amplia lofferta della Classe B con la versione Sport Extra. Basata sullallestimento Sport Plus e abbinata alle motorizzazioni benzina 180 (da 116 CV) o diesel 180 d (da 136 CV), sia manuali sia automatiche, aggiunge una serie di contenuti tecnologici nella dotazione di serie. Già ordinabile in concessionaria, questa serie della monovolume tedesca ha prezzi che partono da 29.370 euro.

Tutti i plus. Ad arricchirne i contenuti troviamo il pacchetto Tech, che include il display da 10,25 e il navigatore, il Mirror Pack, lActive Parking Assist con Parktronic e il quadro strumenti da 10,25 con funzione realtà aumentata per la navigazione. Negli interni della Classe B Sport Extra si configura, così, il cruscotto con doppio pannello vetrato che unisce in ununica sovrastruttura infotainment e strumentazione, per la massima espressione dellMbux.

A conti fatti. La Mercedes calcola un risparmio dio circa 2.300 euro il cosiddetto vantaggio cliente nel prezzo finale di questo allestimento rispetto a quanto si pagherebbe per aggiungere gli stessi optional al preventivo di una B Sport Plus. Dalla quale la Sport Extra eredita lequipaggiamento base, il look caratterizzato dalla griglia con doppia lamella verniciata color argento e inserto cromato, i terminali di scarico a vista, i listelli cromati sulla linea di cintura e dei finestrini, i cerchi di lega leggera da 17 con disegno a 10 razze e i fari a Led High Performance, mentre i sedili sono rivestiti in misto pelle (sintetica) Artico e tessuto e abbinati a un volante sportivo in pelle.

Categorie: 4 Ruote